• Music Science Children Lab
Music Science Children Lab Il Mondo del Bambino, Incontri per Genitori e Docenti per un Percorso Condiviso

Il Mondo del Bambino: incontri per genitori e docenti per un percorso condiviso

Conferenze sul tema dell’età evolutiva del bambino e delle sinergie tra scuola e famiglia per incentivare un percorso scolastico sereno e positivo dai 0 ai 14 anni.

  • L’importanza della musica nei primi 1000 giorni di vita
  • Difficoltà di linguaggio nel bambino
  • Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA): perché è così difficile imparare?
  • Deficit d’attenzione e iperattività (ADHD) caratteristiche e modalità di intervento principali

L’importanza della musica nei primi 1000 giorni di vita

Dott. Paolo Pecile, pediatra

Le esperienze nei primi mille giorni di vita del bambino sono fondamentali per l’apprendimento di tutta la vita, è in questo periodo infatti che a livello celebrare si formano tutti i collegamenti tra i neuroni che serviranno in futuro: in questa fase ogni nuova esperienza è una finestra che si apre nella mente del bambino.

Durante la serata si parlerà di quelli che sono i vettori della genitorialità: prossimità, parlarsi guardandosi negli occhi, leggere e fare musica insieme e molti altri.

Prof.ssa Lucia Follador, musicista

Il bambino nei primi mille giorni di vita è già in grado di acquisire le conoscenze del linguaggio musicale con modalità analoghe a quelle relative all’apprendimento della lingua materna. Il momento di apprendimento più produttivo infatti è quello dalla nascita se non addirittura durante la fase prenatale fino ai primi 3 anni di vita.

Durante la serata si parlerà dell’importanza della relazione mamma bambino attraverso la voce e si darà un’informazione generale sul metodo Gordon per l’insegnamento della musica ai bambini da 0 a 3 anni.

Data e ora

Giovedì 20 ottobre 2016 alle ore 20.30

Luogo

Auditorium di Fauglis di Gonars
via IV Novembre, 88 – Gonars (UD)

Come arrivare?

Difficoltà di linguaggio nel bambino

Dott.ssa Irene Medeossi, logopedista

Durante la serata si daranno degli accenni sullo sviluppo della comunicazione, del linguaggio e dei prerequisiti agli apprendimenti scolastici con particolare attenzione a come lo sviluppo del linguaggio influisca poi sugli apprendimenti scolastici.

Si daranno informazioni di carattere generale sulle caratteristiche principali dei disturbi di linguaggio.

Si indicheranno i segnali precoci dei disturbi di linguaggio e quindi si forniranno delle strategie che i genitori possono mettere in atto per agevolare e facilitare la comunicazione e lo sviluppo del linguaggio.

Infine si forniranno attività e strategie da proporre ai bambini per sviluppare/consolidare i prerequisiti all’apprendimento della lettura e scrittura.

Prof.ssa Nadia Olivo, musicista

L’educazione corale è un valido supporto alla logopedia. Cantare in un coro migliora l’articolazione, la fonazione, la dizione, il fraseggio, l’espressività e la respirazione oltre che la postura, l’attenzione e la memorizzazione; inoltre cantare in un coro è un’attività di gruppo che avvicina i ragazzi ai loro coetanei, aiuta un positivo confronto e migliora le relazioni.

Data e ora

Giovedì 17 novembre 2016 alle ore 20.30

Luogo

Aula Magna IC Lestizza Talmassons
via Argilars, 2 – Talmassons (UD)

Come arrivare?

Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA): perché è così difficile imparare?

Dott.ssa Giulia Paciulli, psicologa dell’età evolutiva

In generale, con il termine ‘Disturbi Evolutivi Specifici di Apprendimento’ (DSA) ci si riferisce alla presenza di un quadro clinico caratterizzato da una problematica a carico di uno specifico dominio di abilità, che può riguardare, quindi, l’area della lettura (Dislessia), della scrittura (Disortografia e Disgrafia) o della matematica (Discalculia). Accanto a tali problematiche, si possono annoverare anche limiti a carico dei processi di comprensione del testo scritto, deficit nell’abilità di risoluzione di problemi matematici e, infine, lacune sul versante delle abilità di studio.

Genitori e insegnanti incontrano spesso difficoltà nel riuscire a comprendere a fondo quali siano le precise caratteristiche che definiscono tali quadri e le modalità più adatte per poter supportare il proprio figlio o alunno, costantemente esposto alla frustrazione del non riuscire a raggiungere i risultati prefissati.

Si intende sensibilizzare e informare genitori e docenti fornire nozioni generali che consentano di aumentare la consapevolezza delle specifiche peculiarità con cui tali condizioni si manifestano e dei risvolti che queste possono avere sul piano scolastico. Si intende, inoltre, fornire un quadro generale rispetto alle modalità principali di intervento, al fine di limitare le conseguenze che tali difficoltà possono avere non solo sul piano dell’apprendimento scolastico ma anche sul versante degli aspetti emotivo-motivazionali.

Si toccheranno le problematiche di disturbo di lettura, disturbi di scrittura, disturbo del calcolo, difficoltà di comprensione del testo scritto, difficoltà di studio.

Data e ora

Giovedì 26 gennaio 2017 alle ore 20.45

Luogo

Aula Magna IC Università Castrense
via Giovanni da Udine, 7 – San Giorgio di Nogaro (UD)

Come arrivare?

Deficit d’attenzione e iperattività (ADHD) caratteristiche e modalità di intervento principali

Dott.ssa Giulia Paciulli, psicologa dell’età evolutiva

Il Disturbo da Deficit d’attenzione con/senza iperattività, conosciuto in ambito clinico con l’acronimo ADHD, comporta una difficoltà nel controllo degli impulsi, nel riflettere prima di agire, nel rispetto del proprio turno, nello svolgimento di giochi organizzati dove sussiste una sequenza in cui pianificare le diverse fasi del compito. Queste sono solo alcune delle problematiche che i bambini con questo profilo si trovano ad affrontare nella quotidianità e, insieme a loro, le famiglie e i docenti.

Si intende sensibilizzare e informare genitori e docenti su questo disturbo e sulle altre difficoltà che spesso accompagnano questo quadro clinico, fornendo alcune nozioni generali che consentano di aumentare la consapevolezza delle specifiche peculiarità con cui tali condizioni si manifestano e dei risvolti che queste possono avere anche sul piano scolastico. Si intende, inoltre, fornire un quadro generale rispetto alle modalità principali di intervento, al fine di limitare le conseguenze che tali difficoltà possono comportare nei diversi livelli di funzionamento del
bambino.

Inoltre si forniranno delle informazioni sulle principali caratteristiche sia primarie che secondarie di questo quadro clinico e su quali siano oggi le fondamentali linee di intervento.

Data e ora

Giovedì 9 marzo 2017 alle ore 20.45

Luogo

Sala Civica Aiello del Friuli
via Battisti, 25 – Aiello del Friuli (UD)

Come arrivare?

Con il sostegno di:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

In collaborazione con la rete d’istituti:

Con il patrocinio di:

IC di Gonars
IC di San Giorgio di Nogaro
IC Destra Torre di Aiello del Friuli
IC di Lestizza Talmassons
Nati per la Musica

Con il patrocinio di:

Comune di Gonars
Comune di Aiello del Friuli
Comune di Palmanova
Comune di Lestizza
Comune di Campolongo Tapogliano
Comune di Torviscosa
Comune di Bagnaria Arsa
Comune di Bicinicco
Comune di Talmassons
Comune di Porpetto
Comune di San Giorgio di Nogaro